Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2013

Vita di Pi (greco)

Immagine
Lo scorso weekend ho visto al cinema, finalmente, "Vita di Pi". Un film straordinariamente spettacolare, una vera delizia (3D, per giunta) per gli occhi, confezionata con grande maestria dal regista Ang Lee sulla base dall'omonimo romanzo di Yann Martel.
Il film racconta la storia di un ragazzo indiano cresciuto nello zoo di famiglia il cui "pezzo forte" è una tigre del Bengala. Al grosso felino, per un errore di trascrizione, è stato attribuito il nome del cacciatore che l'aveva catturata, Richard Parker.
Il ragazzo è deriso dai compagni di scuola per via del suo nome, che è quello di una piscina di Parigi: Piscine Molitor Patel. Ben presto il ragazzo decide di abbreviare il proprio nome in "Pi": e per dare maggiore significato a questo diminutivo, impara a memoria migliaia di cifre di π, e le trascrive alla lavagna davanti agli sguardi allibiti dei compagni.
Un giorno le difficoltà economiche inducono il padre di Pi a vendere lo zoo e trasportar…

Carnevale della Matematica #57 su Matem@ticaMente

Immagine
Ho ancora in mente il Carnevale della Matematica che il blog Matem@ticaMente di Annarita Ruberto ospitò esattamente un anno fa, con il tema della computazione e della storia dei computer: generosissimo, ricco di spunti, davvero monumentale.
Ebbene, Annarita ha fatto il bis. Anzi, direi che è riuscita a superarsi, regalandoci un'edizione carnevalesca notevolissima: la numero 57, per la precisione, sul tema "matematica e nuove tecnologie", con esaurienti informazioni sulle nuove tecnologie nella didattica della matematica, caleidoscopi interattivi, lavori multimediali realizzati da studenti, addirittura un'intervista ad un'esperta della materia, oltre ad una interminabile carrellata dei "consueti" contributi, a tema e non.
In mezzo a cotanto oceano di informazioni, i contributi di Mr. Palomar sono ben poca cosa: il post "La ragazza che piegava la carta", sul vecchio problema della piegatura di un foglio di carta e sull'impresa memorabile de…

Parole informatiche: memoria

Immagine
Quando un anno muore e un altro muove i primi passi, è inevitabile fare dei bilanci e considerare se gli obiettivi che ci siamo prefissati dodici mesi prima sono stati raggiunti o meno.
Grazie a voi questo blog ha raggiunto livelli di popolarità che non avrei mai immaginato all'inizio dell'avventura: per questo non posso fare altro che ringraziarvi di cuore.
Guardare indietro nel tempo, ripercorrere il cammino compiuto e fare bilanci: questioni di memoria. E quale miglior parola se non memoria potevo scegliere per iniziare l'anno con un nuovo post di "parole informatiche"?
"Memoria" è una parola-mondo: multiforme, affascinante, dalle mille sfaccettature.
Fa venire in mente cose molto diverse: la scatola meravigliosa che abbiamo in testa (e che ci permette, autoreferenzialmente, di pensarla), la giornata del 27 gennaio, le memorie dei computer, e, perché no, la voce di Barbra Streisand nel celebre brano di Andrew Lloyd Webber:


In ambito informatico, la …